ACQUI TERME: ANNULLAMENTO DEL CAMPIONATO ITALIANO UNDER 16 DI SCACCHI. IL CASO DEL PALACONGRESSI APPRODA IN CONSIGLIO REGIONALE

L’annullamento del Campionato Italiano Giovanile Under 16 di scacchi ad Acqui Terme è approdato in Consiglio Regionale con un’interrogazione presentata da Gian Luca Vignale.
“ Annullare un evento – spiegano Gian Luca Vignale e i due esponenti alessandrini di Piemonte nel cuore, Marco Botta e Franca Arcerito – che avrebbe portato ad Acqui migliaia di persone e garantito un indotto economico importante oltre che un ritorno di immagine per la città importante, solo perché il Comune non si è attivato per tempo per produrre il certificato di idoneità statica del Palacongressi, è come far saltare la cena alla propria famiglia perché si è dimenticato di andare a fare la spesa. Chi governa una città deve assumersi le proprie responsabilità e ammettere gli errori”.

Nell’interrogazione si chiede all’assessore regionale competente “se la Regione abbia intenzione di chiedere al Comune una rapida riapertura del Palacongressi e contemporaneamente di approvare un piano straordinario di promozione e valorizzazione del territorio Acquese ed Alessandrino al fine di recuperare il danno di immagine arrecato con l’annullamento del Campionato Italiano Giovanile Under 16”.

“Purtroppo – concludono i tre – oramai il danno è stato fatto, ma si può almeno a provare a rimediare al deterioramento dell’ immagine cittadina riaprendo il Palacongressi e programmando un piano di azioni in grado di rilanciare Acqui. Serve però un intervento urgente da parte della Regione, perché è evidente che l’amministrazione cittadina non sia in grado di gestire tempi né di valorizzare la città”.