PIANO LUPI: LA REGIONE PIEMONTE BLOCCHI IL PIANO ANTI ABBATTIMENTO DEL MINISTERO.

“La Regione Piemonte intervenga per bloccare il piano lupi proposto dal ministero dell’ambiente altrimenti la nostra montagna ne sarà duramente colpita” lo dichiara Gian Luca Vignale, esponente di Piemonte nel Cuore.
“ In zone come le Alpi – continua Vignale – dove la presenza dei lupi è triplicata negli ultimi tre anni, e in regioni come il Piemonte gli indennizzi non sono certi e difficilmente ottenibili, significa rendere insostenibile la situazione per cittadini, agricoltori e aziende che continuano a presidiare le nostre montagne garantendone vitalità e promozione”.
“Destinare risorse per la promozione delle nostre montagne – spiega Vignale – e contemporaneamente lasciarle in balia di predatori e animali selvatici significa mettere il cerotto senza togliere il pugnale. Lupi e branchi incontrollati stanno, infatti, mettendo a rischio aziende agricole, alpeggi e gli stessi cittadini che con grande coraggio e amore verso la propria cultura e territorio stanno faticosamente rimanendo in alta quota”.
“Poichè il piano del ministero – conclude Vignale – può ancora essere bloccato con il voto della Conferenza Stato Regioni ci auguriamo che il
Piemonte faccia la sua parte e bocci con fermezza lo stop imposto all’abbattimento dei lupi”.